BlueGriffon, HTML Jquery, librerie Giochi, Blogger, Templates Blogger, widget, gadget, aspetto QR, codice, Blogger AdWords, Google, pubblicità Templates, Blogger, Natura Nlogger, templates, Manga

10 consigli per un blog di successo: “Experts Among Us” a BlogHer 2016.

Tutti vorrebbero conoscere una formula magica in grado di attirare più visitatori sul proprio blog o sul proprio sito web. Purtroppo, non è così semplice. Aumentare il numero di visite di un blog richiede un duro lavoro.

La buona notizia è che abbiamo avuto l’occasione d’incontrare alcuni dei blogger di maggior successo del momento, i quali ci hanno svelato preziosi consigli che vi saranno utili per avere successo nel vostro buisiness online.

All’inizio di questo mese, alla conferenza annuale BlogHer che si è tenuta a Los Angeles, abbiamo avuto l’occasione di incontrare migliaia di blogger di grande esperienza che si sono dimostrati molto disponibili.

consigli-per-un-blog-di-successo

Grazie a questi ispirati publisher abbiamo potuto raccogliere moltissime informazioni eccezionalmente utili: abbiamo contenuti da condividere per settimane su tutto ciò che abbiamo imparato. Parleremo di SEO, strategie legate ai social media e molto altro ancora.

Per iniziare abbiamo tuttavia deciso di raggruppare i dieci temi caldi di cui abbiamo sentito parlare più e più volte, nella speranza di fornirvi la perla di saggezza (o anche più di una!) che vi permetterà di diventare degli autori di maggior successo.

1) Conoscere il proprio publico.

Per prima cosa bisogna conoscere il proprio pubblico. Qualunque altro consiglio sul blogging risulta inutile se non si costruisce una relazione di fiducia col proprio pubblico. Poco importa se avete un milione di followers o uno solo, se non sapete chi sono e cosa cercano non sarete in grado di creare un legame.

2) Conoscenza dei dati.

Bisogna analizzare e conoscere i propri dati, conoscerli alla perfezione. L’unico modo per ottimizzare è sapere cosa è possibile monitorare, e sta tutto nei dati. Cosa piace alla gente e cosa non piace? Da dove provengono i vostri visitatori?

Cos’ è che convince e cosa viene commentato? Le cose importanti per voi e ciò che il vostro pubblico vuole cambieranno di volta in volta. Ecco perchè monitorare i dati i così importante.

3) L’impegno promuove la visibilità.

Ottenere una buona visibilità è dura, specialmente all’inizio, quando un blogger è praticamente sconosciuto. Sebbene ci siano diversi modi per ottenere visibilità, i relatori di BlogHer insistono sul fatto che avere un pubblico fidelizzato è meglio che avere un pubblico vasto. Ecco che ritorniamo quindi al primo punto: conosci il tuo pubblico e dagli ciò che vuole. Yvonne Condes e Sarah Auerswald della MomsLA ci hanno parlato di come, pur essendo una realtà più piccola rispetto alla concorrenza, abbiano potuto ottenere delle migliori opportunità di partnership proprio grazie alla dedizione del loro pubblico.

4) Utilizzare i social media per attrarre e costruire una base di pubblico.

Anche se può sembrare una cosa ovvia da fare, molti non la fanno oppure non lo fanno bene. Tutti i relatori hanno convenuto sul fatto che nel loro caso i social media hanno avuto un impatto enorme in termini di crescita di pubblico e di fidelizzazione e che la cosa è destinata a crescere. Più avanti condivideremo altri consigli specifici su questo argomento durante questo ciclo, nel frattempo mettetevi al lavoro e postate!

5) Mescolare nuovi contenuti con contenuti “evergreen”.

Prendete la notizia del giorno e sfruttatela per creare un pezzo che la leghi a dei contenuti sempre attuali, che potremmo definire evergreen. Così facendo il vostro pezzo godrà di una longevità maggiore e in futuro potrete condividerlo nuovamente, quando il tema riemergerà in modo diverso. Un esempio semplice potrebbe essere quello relativo ai selfie delle celebrità: usate un hashtag di tendenza per reindirizzare la gente al vostro post “Consigli e strumenti per dei grandi selfie”.

6) Aggiornare i vecchi contenuti per condividerli di nuovo.

Il volume di traffico relativo al post di un blog cala drammaticamente dopo una settimana dalla sua pubblicazione. Aggiornare i post di alta qualità è un modo facile per assicurare una vita più lunga ai vostri contenuti, mantenendo credibilità mentre le cose nel vostro settore evolvono. Aggiungete nuove foto, link di nuovi affiliati, link ad altri contenuti rilevanti presenti sul vostro blog e traete profitto da ciò che funziona bene.

7) Creazione di contenuti “Cluster”.

Una strategia di cui molti blogger non approfittano è quella di scrivere una serie di post concentrandosi su di un tema. I contenuti “cluster” sono un modo per incoraggiare i visitatori ad esplorare il vostro blog più di quanto non farebbero normalmente. Attuando una promozione incrociata dei post manterrete il pubblico sul vostro sito più a lungo e costruirete una relazione di fiducia. Un’altra buona idea è quella di prolungare la durata dei contenuti di alta qualità. Alla gente è piaciuto il post sui selfie? Postatene degli altri sull’argomento: suggerimenti per selfie con poca luce, selfie avventurosi…afferrata l’idea?

8) Cambiare il modo espressivo e mantenere i contenuti scorrevoli.

Qui rientra in gioco l’importanza dell’analisi dei dati. I post sui selfie vanno ancora alla grande? Provate a farne una versione su YouTube. Lauren Lumsden, ex direttrice di video programmazione per Cosmopolitan.com (attualmente a The Scene.com), ci ha parlato di come una serie di blog post di uomini senza maglietta siano stati trasformati in dei video. E’ un modo per mantenere popolare e di tendenza un argomento, mentre si creano nuove opportunità e si guadagnano nuove fette di pubblico.

9) Ottimizzare per il pubblico.

Provate tutto! Lo split testing (o A/B testing) è un buon metodo per determinare quali versioni dei contenuti vengono recepiti in maniera migliore dal vostro pubblico e in questo modo vi permettono di dargli ciò che vuole.

10) Di più e di più ancora.

Se a volte vi capita di pensare che i vostri post siano ridondanti, rifletteteci sopra. I canali social sono ambienti affollati, i follower non vedono tutto ciò che postate. Solo una parte di follower vedrà tutti i post, quindi non abbiate paura di condividere di nuovo i contenuti quotidianamente, settimanalmente e mensilmente. Così facendo aumenterete le probabilità che il vostro lavoro venga visto da tutto il vostro pubblico.

Quanto detto è solo un’anticipazione di ciò che è stato discusso durante la conferenza BlogHer16: c’è molto di più che vi aspetta! Continuate a seguirci su Experts Among Us per tante nuove perle di saggezza e non dimenticate di visitare BlogHer.com per ulteriori consigli e suggerimenti.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

10 consigli per un blog di successo: “Experts Among Us” a BlogHer 2016. 10 consigli per un blog di successo: “Experts Among Us” a BlogHer 2016. Reviewed by Luca Soraci on settembre 25, 2016 Rating: 5

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!!

Nessun commento